ABC della Costituzione per comunisti e grillini

A seguito della visita di Giorgia Meloni a Livorno, si è scatenata sui social la rabbia dei leoni da tastiera con falce e martello / grillini, nella compiaciuta indifferenza dei loro registi Bruciati e Sorgente.

La leggenda narra che i democratici difensori livornesi della costituzione dovessero insorgere contro l’invasore fascista e usare violenza ad una donna per evitare che potesse entrare o parlare a Livorno.

Facciamo pertanto un piccolo riassunto: La Costituzione Italiana vieta la ricostituzione del Partito Fascista, che in Italia non esiste.

Nell’ambito dell’arco parlamentare esistono forze politiche, tra cui Fratelli d’Italia, che hanno giurato fedeltà alla Costituzione ed i cui rappresentanti sono eletti dal popolo in elezioni democratiche.

Come ogni cittadino tali rappresentanti, Onorevole Giorgia Meloni in testa, hanno diritto di “manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione” (Art 21) e “circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale … Nessuna restrizione può essere determinata da ragioni politiche” (Art 16)

Risulta pertanto ovvio che chi istiga ad usare la violenza per impedire ad un cittadino di godere dei propri diritti costituzionali è un eversivo (diretto al rovesciamento dell’ordine costituito, in questo caso della Costituzione Italiana).

Il pensiero eversivo in Italia ha avuto pratica applicazione in Italia con le Brigate Rosse, giusto per stimolare la riflessione.

Ovviamente ci aspettiamo da Bruciati e Sorgente una presa di distanza categorica da queste manifestazioni, sperando che non vorranno essere supportati dai voti di questi eversivi esaltati.

Siccome questo non succederà mai, siamo confidenti che saranno invece i loro elettori moderati a prendere la distanze da questa sopraffazione rabbiosa, votando per Llivornochevorrei.it, per Andrea Romiti e per il cambiamento democratico a Livorno.

Argomenti correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *